Giulio Romano a Mantova - AGENZIA VIAGGI MANTOVA | INCOMING MANTOVA | VIAGGI DI NOZZE | VIAGGI AVVENTURA | TOUR OPERATOR | WEEK END MANTOVA | TURISMO MANTOVA |

Vai ai contenuti

 


MANTOVA CELEBRA GIULIO ROMANO



“CON NUOVA E STRAVAGANTE MANIERA”
A Palazzo Ducale dal 6 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020


La mostra ”Con nuova e stravagante maniera”, nata dalla collaborazione tra il Complesso Museale Palazzo Ducale di Mantova e il Musée du Louvre di Parigi, intende illustrare la figura di Giulio Romano e la sua “nuova maniera” di fare arte, in particolare nella città gonzaghesca, mettendone in luce le peculiarità e l’aspetto fortemente innovativo.
Il Département des Arts Graphiques del Musée du Louvre, per la prima volta, concederà in prestito un nucleo di settantadue disegni, che ripercorreranno, in maniera organica e completa, la carriera professionale di Giulio Romano, dagli esordi a Roma alla lunga e intensa attività a Mantova, evidenziando la molteplicità dei suoi interessi.
Ma ci saranno anche dipinti, stampe, maioliche e ulteriori disegni provenienti da diversi musei italiani e internazionali (tra cui l’Albertina di Vienna, il Victoria & Albert Museum di Londra, la Royal Collection a Windsor Castle). E ancora, gli ambienti e gli oggetti di Giulio Romano saranno ricostruiti attraverso tecnologie tridimensionali.


“GIULIO ROMANO: ARTE E DESIDERIO”
A Palazzo Te dal 6 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020


A Palazzo Te, realizzato e mirabilmente affrescato dall’artista, sarà allestita la mostra “Giulio Romano: Arte e Desiderio”, che ha per tema la relazione tra immagini erotiche del mondo classico e invenzioni figurative della prima metà del Cinquecento in Italia, ed in cui saranno esposti dipinti, disegni ed oggetti preziosi provenienti da importantissimi musei, quali il Metropolitan di New York, l’Ermitage di San Pietroburgo,il  Musée du Louvre di Parigi, il British Museum di Londra, il Rijksmuseum di Amsterdam, la Galleria Borghese di Roma, e la Galleria degli Uffizi e il Museo del Bargello di Firenze. I preziosi oggetti esposti  sottolineano il carattere giocoso, inventivo e a tratti sovversivo di queste invenzioni artistiche e dimostrano la flessibilità del soggetto erotico, utilizzato in opere che spaziano dai disegni ai dipinti, dalle sculture alle incisioni, dalle maioliche agli arazzi. Il tema della mostra è strettamente connesso al luogo che la ospita. Soggetti erotici e storie amorose sono infatti ricorrenti nelle sale di Palazzo Te, capolavoro indiscusso della carriera artistica di Giulio Romano.
"Il CINQUECENTO A POLIRONE, DA CORREGGIO A GIULIO ROMANO"
POLIRONE SAN BENEDETTO PO
Dal 14 settembre 2019 al 6 gennaio 2020

Si svolgerà nel Refettorio Grande e nella basilica benedettina. Saranno esposte grandi pale d’altare, dipinti, documenti d’epoca, sculture, codici miniati, disegni, paramenti liturgici e tessuti del XV e del XVI secolo. E con la straordinaria sorpresa del ritorno, dopo secoli, del grande telero del Cenacolo di Girolamo Bonsignori. Si tratta di un dipinto sensazionale, realizzato intorno al 1514 e per secoli rimasto all’interno del refettorio, incastonato nella parete ovest dove si sviluppa, in affresco, la grande struttura architettonica che continua le linee del dipinto. L’opera nel tardo Settecento venne spostata nella biblioteca del complesso, ma con Napoleone venne alienata, finendo nei possedimenti della famiglia d’Espagnac. Passò per la Francia e ritornò in Italia finendo nel 1927, a Badia Polesine. A corredo sono poi poste una grande Ultima cena di Lorenzo Costa il Giovane, già all’interno del Refettorio polironiano, e alcuni disegni di Giulio Romano (splendido quello preparatorio per uno degli ottagoni della Loggia di Davide di Palazzo Te).

MANTOVA, SAN BENEDETTO PO E SABBIONETA:
ARTE E BUON VINO
3 GIORNI


MANTOVA: ARTE E ... RELAX
2 GIORNI


MANTOVA PRIVATA:
UN TE CON I PASTICCINI IN UNA DIMORA STORICA
2 GIORNI
Tutti i diritti riservati a On the road Travel - Luce Srl. E' vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti del sito.
Luce Srl: sede legale Via Arrivabene 18 con sede operativa Via G. Chiassi 20/E, 46100 Mantova
P. Iva: 02411290204 | REA: MN250648 | Capitale Soc. € 10.000,00 I.V.
Torna ai contenuti